top of page

Un evento „Sulle tracce degli italiani nella Saar” Staatskanzlei Saarbrücken, 9.7.2022

Su invito della Cancelleria di Stato del Saarland mercoledì 7 settembre, alla presenza del Console d’Italia del Consolato Generale di Francoforte sul Meno, Dr. Andrea Esteban Samà, e di un folto pubblico di rappresentanti della comunità italiana e di autorità politiche e culturali del Saarland, è stato presentato il volume “Storia, storie e aneddoti sulle tracce degli italiani nella Saar”, pubblicato a cura del Consolato di Francoforte nella serie “Quaderni Francofortesi”.

Gli onori di casa sono stati fatti dal Capo della Cancelleria, David Lindmann, che ha elogiato l’iniziativa e rimarcato l’intreccio culturale ed economico che lega l’Italia alla Germania e in modo particolare al Saarland, per la sua numerosa comunità ben integrata nel tessuto sociale ed economico del Land.

Sulla stessa lunghezza d’onda il Console Esteban Samà, che ha richiamato i legami storici che intercorrono fra i due Paesi, che si riflettono e vengono valorizzati in pubblicazioni del Consolato come i “Quaderni Francofortesi”.

Nel suo lungo intervento ricco di aneddoti Pasquale Marino, curatore del volume, ha ripercorso le tappe storiche della storia comune dei due Paesi a partire dall’occupazione Romana fino ai nostri giorni. Una presenza, ha sottolineato Marino, che ha contribuito nel corso del tempo alla crescita culturale ed economica del Land.

Laura Fabrizia Pettinari ha avuto infine il compito di presentare gli ultimi sviluppi della presenza italiana nel Saarland, con il progetto storico-culturale “Baustein Barockstadt Saarbrücken”, rivolto alle giovani generazioni alle prese con le nuove tecnologie digitali.

“Baustein Barockstadt Saarbrücken”, ha osservato Laura Pettinari, è un progetto innovativo che utilizza il videogioco ad uso scolastico „Minecraft Education“ per avviare i giovani in modo ludico alla scoperta della storia di Saarbrücken e dei suoi intrecci con la presenza italiana in questa città.




1 visualizzazione0 commenti

Comments


bottom of page